Ultime notizie
Home » Fotovoltaico » PREZZI BATTERIE
PREZZI BATTERIE

PREZZI BATTERIE

Prezzi Batterie d’accumulo

Che cosa sono le batterie d’accumulo?

Le batterie d’accumulo solo delle vere e proprie batterie ricaricabili che vengono utilizzate negli impianti fotovoltaici per immagazzinare l’energia elettrica che viene prodotta in eccesso a quella consumata, per poi rilasciarla in caso di necessità. Così facendo si ha un netto risparmio sulla bolletta (fino al 90%) ed un ottimo guadagno in termini energetici. Queste batterie di accumulo sono l’ultimo ritrovato in campo tecnologico.

Vantaggi e caratteristiche delle batterie d’accumulo

Le batterie di accumulo hanno grossi vantaggi dal punto di vista energetico e di risparmio. Infatti, come detto precedentemente, l’accumulo interno della corrente elettrica prodotta dai pannelli solari favorisce un’alimentazione con l’esclusione di spese aggiuntive dovute all’acquisto di corrente dalla rete elettrica Enel. Le batterie sono caratterizzate, principalmente, da due fattori: la loro durata di funzionamento e la profondità di scarica che consegue l’efficienza del prodotto.

Durata: la durata è l’effettiva quantità di tempo che la batteria possiede prima di non essere più ottimale o addirittura non funzionante nel processo di accumulo dell’energia. La durata della batteria è molto variabile a seconda del tipo di quest’ultima. Infatti si ha una netta differenziazione di durata tra i vari tipi utilizzati all’interno dell’impianto. Le batterie più comunemente utilizzate sono due: al litio ed al piombo. Le prime (al litio) hanno una durata molto superiore delle altre, quelle al piombo invece sono batterie con una durata molto ridotta.

Profondità di scarica: la profondità di scarica è un concetto semplice da afferrare. Sostanzialmente è la percentuale massima di scarica che la batteria può raggiungere per assicurare un continuo ed ottimo funzionamento. Facciamo un esempio per chiarire meglio: una batteria di accumulo quando è pienamente carica (100%) non accumula più energia; quando però noi andiamo ad utilizzare l’energia accumulata dalla batteria, quest’ultima inizia a scaricarsi. La profondità di scarica è appunto la quantità massima di scarica che può raggiungere la batteria dopodiché, superata quella percentuale, la batteria avrà difficoltà nel ricaricarsi nuovamente e a fornire l’energia accumulata. La miglior batteria attuale con una profondità di carica più alta è sempre quella al litio.

Prezzi batterie foto 1

Differenti tipi di batterie d’accumulo

Le batterie migliori per rapporto qualità prezzo che si possono trovare sul mercato sono le batterie al litio. E’ giusto però informare il lettore dell’esistenza di altri tipi di batterie. Segue qui un elenco delle principali batterie attualmente sul mercato.

  • Batterie al Litio: le precedentemente citate batterie al litio, sono le migliori per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo. Le batterie al litio sono molto durature ed hanno una vita lavorativa massima di circa 12 anni. Hanno un’ottima efficienza grazie alla loro alta profondità di scarica che si aggira attorno al 80% ed hanno anche un design moderno e sobrio.
  • Batterie al Piombo: le batterie al piombo sono vecchie batterie che venivano usate precedentemente per l’immagazzinamento dell’energia elettrica. A differenza di quelle al litio, quelle al piombo hanno una durata molto breve che può arrivare al massimo attorno ai 5 anni. Hanno inoltre una profondità di scarica molto minore, solo del 50%, il che implica una minore efficienza. Inoltre hanno un design poco accurato e molto più “industriale”, pertanto inadatte se installate in una casa privata.

Concludendo possiamo dire che le batterie al litio siano migliori rispetto a quelle al piombo, sia per quanto riguarda l’efficienza che la durata nel tempo. Da non sottovalutare l’estetica della scocca esterna, molto più elegante e molto più discreta nelle batterie al litio.

Manutenzione

Per le batterie di accumulo è preferibile fare un semplice controllo dell’elettrolita, ovvero il conduttore della corrente contenuto all’interno della batteria. E’ un controllo eseguibile senza impegno e con un dispendio minimo di tempo e di denaro, veramente irrisorio rispetto al guadagno ottenuto sulla bolletta.

Prezzi batterie foto 2

Prezzi batterie

Veniamo ora alla parte più importante, ovvero quanto costa una batterie d’accumulo?
Inizialmente bisogna sapere che le batterie raramente vengono vendute singolarmente: spesso viene venduto l’intero kit, ovvero l’insieme delle batterie necessarie per il proprio impianto.
Come si fa a sapere quante batterie e di quale potenza si necessita?
E’ molto difficile da dedurre non essendo a conoscenza dei consumi soggettivi di ogni singola abitazione. Il consumo infatti è in relazione alla quantità di persone che utilizzano l’impianto e alla modalità e quantità di corrente che viene distribuita durante l’arco di tempo dell’intera giornata. Nel caso in cui il consumo sia maggiore durante la giornata e ridotto nelle ore notturne, la soluzione ideale porterebbe all’utilizzo di un kit di batterie meno potenti; qualora il consumo sia maggiore durante le ore notturne, sarebbe preferibile l’utilizzo di batterie più potenti. Possiamo dire che la cifra di spesa per l’acquisto di un kit è quantificabile da 2.000 € fino ad un massimo di 7.000 € per impianti ad alto consumo. Occorre precisare che, in questo periodo di scoperte tecnologiche costanti ed innovative nel campo fotovoltaico, i costi vanno gradualmente a diminuire, arrivando persino a dimezzarsi, rendendo così molto conveniente l’aggiunta di batterie di accumulo. Ricordiamo comunque che i costi sono soggettivi e variano da impianto ad impianto.

CONSIGLIAMO VIVAMENTE DI RICHIEDERE UN PREVENTIVO GRATIS CLICCANDO QUI.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*