Ultime notizie
Home » Fotovoltaico » FOTOVOLTAICO FAI DA TE
FOTOVOLTAICO FAI DA TE

FOTOVOLTAICO FAI DA TE

Fotovoltaico fai da te

Per fotovoltaico fai da te si intende risparmiare, sui costi d’installazione e progettazione, senza, però, rinunciare alla qualità.

fotovoltaico fai da te

Com’è fatto un impianto fotovoltaico:

Un impianto fotovoltaico è composto da  pannelli fotovoltaici monocristallini o policristallini.
I pannelli devono essere collegati tra loro, in serie o in parallelo.
Questi pannelli sono collegati ad una batteria di accumulo, dove viene accumulata, appunto, la luce solare, che viene poi, trasformata in tensione dall’inverter, trasformandola da tensione continua, bassa, a una tensione alternata, quindi una tensione adatta agli usi domestici.
L’inverter è collegato, grazie a dei cavi elettrici, ricoperti da un materiale che li protegge e sono in grado di resistere agli agenti atmosferici, all’abitazione.
Una volta che l’energia arriva all’abitazione la si usa per tutte le esigenze, elettrodomestici, televisori, computer…

I pannelli producono energia elettrica pulita, che viene considerata un’energia rinnovabile, poiché sfruttano la luce solare per produrre energia elettrica, senza utilizzare nessun componente fossile.
Gli impianti fotovoltaici non producono scorie nocive, non emettono tossine, non emettono rumori e non hanno bisogno di combustibili fossili.

Grazie agli impianti fotovoltaici utilizzerai la tua stessa corrente prodotta e questo fenomeno è detto autoconsumo, ovvero produci energia elettrica in modo autonomo, e la consumi senza comprarla da nessuno e senza spendere soldi, quindi avrai il costo della bolletta ridotto drasticamente.

I pannelli solari fotovoltaici producono anche in una giornata di pioggia o poco soleggiata, poiché la luce solare c’è comunque, ma in questi casi produce meno energia elettrica, quindi potresti utilizzare l’energia delle rete elettrica nazionale per compensare il fabbisogno.

Scegliere di acquistare un impianto fotovoltaico è un’ottima scelta, poiché non avrete più da pagare le bollette.

Il fotovoltaico è un’energia rinnovabile, in quanto assorbe l’energia solare trasformandola e producendo corrente elettrica.

I pannelli fotovoltaici devono essere installati sul tetto della vostra abitazione in modo sicuro, per far ciò però sarebbe consigliato l’intervento di tecnici specializzati.

Oggi giorno si possono trovare kit di fotovoltaico fai da te su internet che sono composti da tutti gli elementi necessari a produrre corrente tramite la luce del sole.
Bisogna però essere in grado di collegare tutte queste componenti in modo preciso pena il rischio di danneggiare l’intero impianto.

 

Vi sono differenti kit, di varie potenze, ma quello che viene più utilizzato è quello con potenza nominale da 3KW.  Questa potenza serve a soddisfare il fabbisogno energetico di circa una famiglia composta da quattro persone.

Questo kit deve contenere:

  • 10-12 pannelli fotovoltaici da 230-250 watt ognuno;
  • un inverter di stringa monofase da 3.000 watt;
  • una struttura di alluminio (le staffe) come sistema di fissaggio dei pannelli;
  • il sistema dei cavi solari dotati di connettori;
  • cavo lungo abbastanza da poter essere collegato alla rete elettrica;
  • il centralino di campo DC/AC con i sezionatori;
  • i limitatori di sovratensioni;
  • il sistema di protezioni e cablaggi
  • una batteria d’accumulo (eventuale).

Gli altri kit sono differenti, poiché hanno una potenza nominale maggiore, che va dai 6-10-12 fino ai 20 KW, tale potenza serve ad un’azienda o ad una struttura agricola.

fotovoltaico fai da te

Il cliente potrebbe costruirsi da solo l’impianto fotovoltaico, ma a patto che si intenda di tensioni di corrente, quadri elettrici e che sappia fissare correttamente gli staffaggi sul proprio tetto.

Vi sono comunque da svolgere le pratiche burocratiche, che riguardano l’allacciamento della corrente elettrica e le pratiche di autorizzazione presso il comune.

Costruire un impianto fotovoltaico fai da te può avere vantaggi e svantaggi, poiché se si costruisce un impianto fotovoltaico piccolo non c’è bisogno dell’installazione sul tetto, in questo caso non dovete ne preoccuparvi delle pratiche burocratiche ne di chiedere l’allacciamento della rete elettrica; però se producete elettricità in più non potrete venderla al GSE (Gestore dei Servizi Elettrici) e quindi non potrete ricavarne un profitto.
Se invece fate l’installazione dell’impianto sul tetto dovrete fare le pratiche burocratiche, la richiesta di allacciamento alla rete elettrica e potete anche vendere l’elettricità prodotta in più al GSE e quindi ricavare un guadagno.

Assicurarsi di compare i componenti dell’impianto prodotti in Europa o meglio ancora in Italia, cosicché, in caso di mal funzionamento i tecnici possono assistervi telefonicamente per l’attivazione della garanzia.

L’installazione sul tetto dovrebbe essere fatta da uno specialista, perché vi sono norme in materia di sicurezza che regolano questo delicato aspetto.
Infatti salire sul tetto non è adatto a chiunque ed andrebbero fatto corsi di formazione in merito.

Il fotovoltaico fai da te ti permette di risparmiare e di mantenere comunque la qualità, ma ovviamente un impianto che è strutturato, progettato e installato da degli specialisti nel settore, è più garantito e più sicuro di uno fatto da non specialisti, che non hanno abbastanza conoscenze per avere la certezza di aver fatto un buon lavoro.

Se non volete avere un impianto fotovoltaico vero e proprio, vi è anche la possibilità di creare piccoli impianti fotovoltaici, questi servono per far funzionare elettrodomestici o computer, senza spendere somme esagerate nella bolletta.
Questi mini impianti hanno una potenza che varia dai 3Watt ai 3KW.
Questi piccoli impianti sono di solito degli impianti movibili, ovvero che si possono portare in giro e usarli come fonte di energia. Ovviamente questa soluzione è una soluzione provvisoria ed economicamente poco conveniente, dato che a fronte di alti costi di acquisto del kit si ottengono bassi risparmi energetici.
Detto ciò concludo che se si vuole dare un taglio netto e definitivo alle spese di corrente l’unica vera soluzione rimane quella di far installare un impianto fotovoltaico vero e proprio da un’azienda specializzata nel settore, così da ottenere il massimo vantaggio possibile.

RICHIEDI ORA IL TUO PREVENTIVO GRATIS!

Un commento

  1. Federico Gritti

    Sono molto d’accordo, sopratutto per quanto riguarda l’installazione specializzata, in quanto ho provato ad installare da solo un impianto sul tetto di casa mia non conoscendo i rischi che stavo correndo, e sopratutto conoscendo poco il materiale che avevo tra le mani. Mi sono affidato ad una guida su internet e i primi mesi sembrava andare tutto bene. Ma poi ho avuto molti più problemi del previsto. Ho così chiamato un team di esperti che mi hanno sistemato tutto l’impianto ed ora non ho più problemi. Le spese non sono state bassissime, ma ora sono molto soddisfatto.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*