Ultime notizie
Home » Fotovoltaico » FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI: SIAMO AL PASSO?
FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI: SIAMO AL PASSO?

FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI: SIAMO AL PASSO?

In natura sono presenti due tipi di fonti energetiche: fonti energetiche primarie e fonti energetiche secondarie. Quelle primarie si dividono a loro volta in esauribili, quindi non rinnovabili (combustibili fossili come petrolio e carbone), e inesauribili, quindi rinnovabili (energia solare, idrica, eolica ecc.). Le fonti energetiche secondarie sono fonti non reperibili direttamente in natura (energia elettrica, benzina, gasolio ecc.), ma sono il risultato del trattamento delle fonti energetiche primarie.

L’energia elettrica, ad esempio, è un componente fondamentale nella vita delle persone di tutto il mondo. Questo tipo di energia viene generata mediante la combustione del petrolio, il che ha favorito lo sviluppo di un enorme mercato finanziario petrolifero. Questo però è altamente dannoso per l’ambiente e per la nostra salute, in quanto il petrolio, bruciando, rilascia nell’aria un’alta percentuale di anidride carbonica, prima responsabile delle piogge acide, delle malattie respiratorie e cancerogene.

Ma perchè mettere a repentaglio l’ambiente e la nostra incolumità quando vi sono delle ottime alternative? Introduciamo quindi il concetto di energie rinnovabili.

Per fonti di energia rinnovabili, quindi inesauribili, si intende una qualsiasi forma di energia che si rigenera nel tempo. Sono risorse naturali ed estremamente pulite, in quanto non rilasciano nell’atmosfera sostanze inquinanti, salvaguardando quindi l’ambiente e la nostra salute. Le fonti energetiche rinnovabili sono:

  • energia solare: sfrutta i raggi solari per produrre energia;
  • energia eolica: sfrutta il moto del vento per produrre energia;
  • energia idrica: che produce energia mediante le correnti marine;
  • energia geotermica: produce energia dal calore del sottosuolo;
  • energia da biomassa: si ricava dai rifiuti urbani e naturali (organici);
  • energia idroelettrica: è ricavata dal corso di fiumi e laghi mediante il lavoro delle dighe.

Iniziamo ad analizzare ciascuna di queste fonti energetiche rinnovabili

ENERGIA IDROELETTRICA

E’ ricavata dal corso di fiumi e laghi grazie alla realizzazione di dighe. Esistono più tipi di centrale: nelle centrali a salto si sfrutta la caduta dell’acqua da elevate altezze, ed è diffuso sopratutto in montagna. Nelle centrali ad acqua fluente si utilizzano invece grandi quantità di acqua, di conseguenza il fiume deve avere grande portata e regime costante.

 

ENERGIA DA BIOMASSA

Viene ricavata mediante combustione di fonti organiche quali scarti agricoli e deiezioni animali. Non danneggia l’ambiente in quanto durante la combustione, i combustibili emettono un quantitativo di anidride carbonica pari a quella assorbita precedentemente dai vegetali.

ENERGIA GEOTERMICA

E’ generata mediante lo sfruttamento del calore naturale del sottosuolo, proveniente dagli strati più profondi della crosta terrestre. Infatti, avvicinandosi al centro della Terra, le temperature si fanno sempre più elevate. Da questo tipo di energia è possibile ricavare elettricità e riscaldamento. In Italia, a Larderello (Toscana) si trova la prima centrale a sfruttamento geotermico.

Fonti energetiche

ENERGIA IDRICA

Per energia idrica si intende l’energia generata dalle correnti marine. Inoltre, con particolari meccanismi, si sfruttano anche le potenzialità del mare, quali le correnti d’aria generate dalle onde o la temperatura del fondo e della superficie. E’ una fonte in via di sviluppo, anche se i costi sono molto elevati.

ENERGIA EOLICA

L’energia eolica è il prodotto della trasformazione dell’energia del vento. Tramite l’energia eolica è possibile ricavare energia elettrica e meccanica. Le macchine che permettono questa mutazione sono i mulini a vento, situati in vasti parchi eolici. In Italia la fonte eolica è utilizzata solo per il 20%, specialmente in Sardegna.

fonti energetiche

ENERGIA SOLARE

L’energia solare è molto vantaggiosa, in quanto fa parte delle fonti energetiche rinnovabili, è di immediato utilizzo e reperibilità. Infatti la quantità di energia solare che giunge sul nostro pianeta è circa diecimila volte superiore e tutta l’energia utilizzata dall’umanità e rappresenta la fonte di energia primaria nel mondo. Infatti, gli organismi autotrofi utilizzano i raggi solari per eseguire la fotosintesi. Ma gli organismi autotrofi non sono gli unici ad usufruire dell’energia proveniente dal sole. Da parecchi anni infatti si stanno sviluppando e studiando nuove tecnologie per lo sfruttamento dell’energia solare, come ad esempio i pannelli solari termici, che sfruttano il calore solare per riscaldare l’acqua e l’ambiente delle abitazioni, e i pannelli solari fotovoltaici, che convertono la luce solare assorbita dal pannelo in energia elettrica. Questi impianti, anche se lentamente, stanno prendendo piede. Molte case e molte aziende hanno già installato un impianto solare termico o fotovoltaico, proprio per sfruttare al meglio l’energia solare, pulita e gratis.

fonti energetiche

Cosa aspetti a chiedere un preventivo gratuito? Clicca qui e calcola il tuo preventivo gratis.

CONSIDERAZIONI FINALI

Come già detto, le fonti energetiche rinnovabili sono pulite, ecologiche e sopratutto inesauribili. Il vero problema è il mercato sviluppatasi attorno ai combustibili fossili e nucleari, in particolare attorno al petrolio. Molte potenze mondiali quali Russia e Stati Uniti basano la loro economia in maniera fondamentale sul petrolio. Il che non è un bene, dato che il costo del petrolio è in continuo mutamento. Di conseguenza, anche le borse mondiali subiscono il fenomeno petrolifero in maniera sostanziale.

Quindi, siamo al passo coi tempi? La risposta è no, nel senso che non sfruttiamo a pieno le fonti energetiche rinnovabili, nonostante siano totalmente convenienti, in tutti i campi. E finchè le economie degli stati allacciano in modo non trascurabile il loro sistema ai combustibili fossili, sarà molto difficile trarre enormi risultati dalle fonti inesauribili.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*